Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

*

  • All’alba di due giorni fa un gruppo terroristico armato ha preso di mira i magazzini principali per lo stoccaggio di combustibile della raffineria di Homs con colpi di mortaio, causando l’incendio di uno dei serbatoi.
  • I terroristi hanno attaccato più di una volta oleodotti, gasdotti e raffinerie facendoli esplodere con ordigni, come successo due giorni fa a Baba Amro ad Homs, quando è stato fatto saltare un oleodotto nella zona di Al Sultaneya; o il 15 febbraio, quando è stata fatta esplodere una conduttura per il trasporto di gasolio, che va dalla raffineria di Homs ai siti di stoccaggio di Aadra, alla periferia di Damasco, sempre nella zona fra Baba Amro e Al Sultaneya. Il 13 di febbraio è stato invece fatto saltare il gasdotto che collega Homs e Baniyas, in un villaggio in provincia di Telkalkh; un oleodotto in provincia di Deir Ezzor e la conduttura per il gasolio che va da Homs a Hama e Idleb.
  • Una banda di terroristi armati ha aggredito ieri ad Ariha, in provincia di Idleb, una pattuglia delle forze dell’ordine con un’autobomba, la cui esplosione, secondo una fonte ufficiale, ha causato la morte di un agente e il ferimento di altri.
  • Sempre ad Idleb, i terroristi hanno assalito la direzione dell’Agricoltura, rubando 20 pick up.
  • Nella regione orientale della provincia di Aleppo, nella zona di Al Safira, i terroristi hanno aperto il fuoco contro l’auto di Jamal Al Bash, membro del consiglio provinciale di Aleppo, uccidendolo e ferendo il marito della figlia, che lo accompagnava.
  • Rientra nel piano teso a colpire i quadri nazionali l’uccisione, ieri mattina, del procuratore generale di Idleb, Nidal Ghazal, e del giudice Mohamed Zeyada, insieme al loro autista, colpiti dalle pallottole sparate dai terroristi contro la vettura su cui viaggiavano per recarsi al lavoro al Palazzo di Giustizia della città.
  • Quattro civili, fra cui uno studente e tre impiegati, sono morti e altri tre sono rimasti feriti dopo che un gruppo armato ha aperto il fuoco contro l’autobus su cui viaggiavano, in provincia di Hama.
  • Sempre ad Hama, le autorità hanno dato la caccia ad un gruppo armato che prendeva di mira le forze dell’ordine e i cittadini nel quartiere di Bab Qebli, uccidendo, secondo fonti ufficiali, tre componenti della banda e ferendone altri due, e sequestrando inoltre le armi in loro possesso. Altri due membri delle forze dell’ordine, il sergente Mouein Mahmoud Ibrahim e Hassan Hilal al-Saleh, sono invece morti in seguito all’attacco portato avanti dai terroristi contro l’autobus su cui viaggiavano.
  • Nella provincia di Hama gli artificieri hanno disinnescato quattro ordigni collocati dai terroristi per colpire i cittadini e la rete ferroviaria.
  • In seguito alla caccia ai ricercati, le autorità hanno arrestato, alla periferia di Damasco, nella regione orientale di Ghouta, in particolare a Saqba, Hammouriyeh, Erbeen, Kafr-batna, Douma e Harasta, diversi terroristi muniti di armi automatiche. Nella stessa zona, in seguito all’irruzione in uno dei covi dei terroristi, le autorità hanno sequestrato grandi quantità di armi ed esplosivo. Una fonte ufficiale ha dichiarato che un gruppo di terroristi si è consegnato alle autorità spontaneamente.

*

  • ENGLISH
  • Two days ago, at dawn, an armed terrorist group has targeted the main warehouses for the storage of fuel, at the refinery in Homs, with mortar fire, causing the fire on one of the tanks.
  • Terrorists have attacked more than once pipelines and refineries, making them explode with ordnance, as it happened two days ago in Baba Amro in Homs, when it was blown up a pipeline in the Al Sultaneya area; or on February 15, when it was blown up a pipeline for the transportation of oil from Homs refinery to storage sites of Aadra at the outskirts of Damascus, still in the area between Baba Amro and Al  Sultaneya. The February 13 was instead blasted the pipeline from Homs and Banias, in a village in the province of Telkalkh; a pipeline in the province of Deir Ezzor and the pipeline for the oil that goes from Homs to Hama and Idleb.
  • Yesterday, in Ariha, in Idleb province, a gang of armed terrorists attacked a police patrol with a car bomb, whose explosion, according to an official source, caused the death of a policeman and the wounding of others.
  • Also in Idleb, terrorists have attacked the Agriculture Directorate, stealing 20 pick up.
  • In the eastern province of Aleppo, in the Al Safira area, the terrorists opened fire on the car of Jamal Al Bash, a member of the provincial council of Aleppo, killing him and wounding the husband of his daughter, who accompanied him.
  • Part of the plan to hit the national frameworks is the killing, yesterday morning, of the attorney general of Idleb, Nidal Ghazal, and of Judge Mohamed Zeyada, along with their driver, hit by bullets fired by terrorists against the car where they were traveling to work at the Justice Palace in the city.
  • Four civilians, including a student and three employees, were killed and three others were wounded after an armed group opened fire on the bus where they were traveling, in the province of Hama.
  • Always in Hama, the authorities have hunted an armed group that took aim at the police and citizens in the district of Bab Qebli, killing, according to official sources, the three components of banda and wounding two others, and also seized the weapons in their possession. Two other members of the police, Sergeant Mouein Mahmoud Ibrahim and Hassan Saleh al-Hilal, are dead following an attack carried out by terrorists against the bus they were traveling.
  • In the province of Hama the bomb squad  have defused four bombs placed by terrorists to target the public and the rail network.
  • Following the hunt  of some wanted terrorists, the authorities arrested, on the outskirts of Damascus, in eastern Ghouta, particularly in Saqba, Hammouriyeh, Erbeen, Kafr-Batna, Douma and Harasta, several terrorists equipped with automatic weapons. In the same area, following a raid in the lairs of the terrorists, authorities have seized large quantities of weapons and explosives. An official source said that a group of terrorists was handed over to the authorities voluntarily.

*

Fonte testi: Ministero dell’Informazione Siriano

Published and Translated by SyrianFreePress

at http://wp.me/p1P9ia-vM

*

Any re-publication is appreciated, as long as, please, you always report all the original links, to allow everyone a better research and spread of free information. Thanks.

Ogni ri-pubblicazione è gradita, ma vi chiediamo solo, per cortesia, di riportare tutti i links e riferimenti contenuti, per una migliore ricerca e diffusione a tutti. Grazie

*

*

*

About these ads