Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

*

*

Giovani palestinesi uccisi e decine feriti, tra cui il giornalista a Gaza.
Un giovane palestinese è stato ucciso nel pomeriggio di Venerdì dopo aver partecipato alla Global March a Gerusalemme ai confini di Gaza vicino al valico Beith Hanoun.
Decine di giovani palestinesi sono riusciti a avvicinarsi alla recinzione di confine a Beit Hanoun e Kissufim e hanno lanciato pietre contro i soldati delle forze di occupazione israeliane di stanza nelle due posizioni. Le truppe d’occupazione dell’entità sionista hanno risposto sparando proiettili veri.
Adham Abu Selmeyyah, portavoce per i servizi di emergenza, ha detto che Zakout Mahmoud, 20 anni, è stato ucciso dal fuoco israelita al passo di Beit Hanoun a nord della Striscia.
Egli ha aggiunto che il numero dei feriti è salito a 37.
Testimoni oculari hanno anche detto che tra i feriti c’è giornalista Yousef Hammad, che lavora come corrispondente di al-Watan, radio locale, e che è stato ferito al piede, mentre stava registrando gli avvenimenti di Beit Hanoun.

*

*

Scontri tra manifestanti e forze di occupazione israeliane nei pressi di Betlemme e al-Khalil.
BETLEMME, al-Khalil – Giovani palestinesi hanno dimostrato venerdì 30 marzo 2012 per celebrare la Giornata della Terra e in risposta agli inviti per la Global March a sostegno di Gerusalemme.
Scontri sono avvenuti venerdì  al posto di bloccoisraeliano di Bilal nei pressi della moschea all’ingresso nord di Betlemme e all’ingresso della città di Beit Ummar a nord di al-Khalil. Decine di palestinesi sono stati feriti.
Hasan Breijah, un attivista contro la costruzione del muro della vergogna ha detto che i manifestanti sono riusciti a innalzare la bandiera palestinese sul muro e che le truppe dell’entità coloniale sionista hanno chiuso il cancello di Beit Sahour, a sud di Gerusalemme, impedendo ai palestinesi di avvicinarsi.
Negli scontri i manifestanti hanno lanciato pietre e bottiglie vuote contro i soldati sionisti che hanno risposto con gas lacrimogeni e proiettili di gomma.
Scontri anche a Dura, a sud di al-Khalil, all’ingresso del campo profughi di Fawwar.

*

*

150 palestinesi feriti durante le proteste nella parte occupata di Gerusalemme.
Gerusalemme occupata  – Proteste per celebrare la Giornata della Terra ed a sostegno della Global March per Gerusalemme, hanno avuto luogo nella parte occupata di Gerusalemme  dopo la preghiera del venerdì.
Le milizie d’occupazione dell’entità sionista hanno cercato di sopprimere la manifestazione centrale di Gerusalemme, ferendo 23 partecipanti e arrestando 45 palestinesi che non sono stati autorizzati a raggiungere la Moschea di Aqsa per partecipare alla preghiera del venerdì. Diciotto di questi feriti sono stati presi agli ospedali di Gerusalemme, mentre 6 di loro sono stati ricoverati all’ospedale di Makased.
Tra i feriti c’è il Membro del Parlamento Palestinese, Hatem Abdel-Qader, di Gerusalemme, ministro del governo di Ramallah.
Le firze armate sioniste hanno interrotto il discorso del governatore palestinese di Gerusalemme, Adnan al-Husayni, e hanno cercato di disperdere e spingere i manifestanti fuori da Bab al-Amoud, vicino alle mura della città vecchia, dove i manifestanti si erano riuniti. 11 dei partecipanti sono stati arrestati da soldati agli ordini dell’entità coloniale sionista, che travestiti da palestinesi si erano mescolati alla folla.
Scontri sono scoppiati anche a Tur e Wadi al-Jouz, sobborghi di Gerusalemme. Nel campo profughi di Silwan e di Shafat le forze armate sioniste erano pure massicciamente presenti, ma non sono riuscite ad impedire ai giovani di lanciare sassi contro soldati e coloni.
Al posto di blocco di Qalandia, a nord di Gerusalemme, passo dove i palestinesi della Cisgiordania non sono autorizzati ad entrare per recarsi a Gerusalemme, truppe di Tel Aviv hanno disperso i dimostranti sparando gas lacrimogeni e proiettili di gomma, ferendo 120 palestinesi, 23 dei quali sono stati trasportati negli ospedali di Ramallah. L’entità sionista ha anche arrestato 17 partecipanti alla marcia.
Lo stato ebraico aveva dichiarato la chiusura di 24 ore della Cisgiordania (praticamente arresti domiciliari per tutta la Palestina occupata) ed ha dichiarato lo stato di allerta tra le sue forze armate per far fronte alle proteste della Giornata per la Terra e per la Global March for Jerusalem.

*

*

Truppe ebraiche d’occupazione, travestite da palestinesi, si introducono nelle case dei quartieri arabi di Gerusalemme Est, aggredendo famiglie.
Gerusalemme occupata – Truppe ebraiche d’occupazione, travestite da palestinesi, si sono introdotte nelle case dei quartieri arabi e hanno aggredito intere famiglie, arrestando 30 giovani palestinesi del sobborgo di Eisaweyyah della capitale palestinese occupata, Gerusalemme.
Fonti locali di Eisaweyyah hanno detto che dei circa 30 giovani che sono stati arrestati sin’ora, molti hanno subito la frattura intenzionale degli arti, braccia e gambe, al momento dell’arresto da parte di agenti sionisti travestiti con keffyeh palestinesi.
Gli abitanti di Esaweyyah hanno dichiarato alla stampa araba che decine di famiglie hanno subito intrusioni e la devastazione delle abitazioni da parte delle milizie sioniste, con padri e figli gravemente feriti e umiliati pubblicamente, costretti a spogliarsi nudi e poi picchiati.
Il ricovero negli ospedali e strutture private palestinesi è stato possibile solo dopo che le milizie sioniste hanno abbandonato l’area.
Tutto ciò mentre in altre parti della Palestina e di Gerusalemme era in corso la manifestazione pubblica della Giornata della Terra e la Global March a Gerusalemme.

*

*

Coloni giudei sionisti hanno assaltato campo profughi palestinese e passeggeri arabi sulla metropolitana leggera di Gerusalemme.
Gerusalemme occupata – Coloni ebrei di Gerusalemme hanno attaccato il campo profughi palestinese di Shufat (Gerusalemme), venerdì sera, agredendo e bastonando chiunque si trovasse all’ingresso del campo, per poi scappare verso la città nuova.
Gli stessi coloni sionisti, sulla strada per il campo profughi, hanno aggredito e picchiato con bastoni di legno e spranghe di ferro alcuni giovani studenti palestinesi che viaggiavano a bordo della metropolitana leggera, i quali sono stati poi ricoverati in gravi condizioni in ospedale.
Non è stato possibile identificare tutti i coloni, che si sono dileguati nella parte residenziale nuova  ebraica di Gerusalemme, ma indagini sono in corso da parte palestinese.

*

*

Tradotto dal nostro corrispondente Fadi Shirak e pubblicato per TerraSantaLibera

at http://wp.me/pVY5r-K6

Video da Syrian Television by MrGeourg

Reloaded and supported by SyrianFreePressNetwork

at http://wp.me/p1P9ia-Rd

*

Any re-publication is appreciated, as long as, please, you always report all the original links, to allow everyone a better research and spread of free information. Thanks.

Ogni ri-pubblicazione è gradita, ma vi chiediamo solo, per cortesia, di riportare tutti i links e riferimenti contenuti, per una migliore ricerca e diffusione a tutti. Grazie.

*

*

*

About these ads