Tags

, , , , , , , , , , , , , ,

*

Lavrov: ci opponiamo a qualsiasi tentativo volto all’abbattimento dello Stato siriano e rifiutiamo ogni estorsione che possa aprire la strada ad un intervento militare straniero in Siria.

16 Luglio 2012 – MOSCA – Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha detto che le proposte russe volte alla soluzione della crisi in Siria sono quelle giuste e devono essere elencate nel progetto di risoluzione al Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

In una conferenza stampa a Mosca, Lavrov ha detto che la violenza deve essere interrotta da tutti le parti, aggiungendo “ci opponiamo a qualsiasi tentativo volto all’abbattimento dello Stato siriano e rifiutiamo ogni estorsione che possa aprire la strada ad un intervento militare straniero in Siria”.

Egli ha sottolineato che la politica estera di Mosca è “ferma e basata sulla legittimità e sul diritto delle leggi  internazionali”, aggiungendo che i partecipanti alla riunione di Ginevra hanno cominciato a falsare i risultati di questo incontro.

Il Ministro Lavrov ha detto che alcune parti internazionali stanno chiedendo alla leadership siriana di fermare la violenza, ma senza praticare al tempo stesso alcuna influenza sull’opposizione siriana che sta cercando di prendere il potere con la violenza.

Egli ha sottolineato che Mosca è d’accordo su qualsiasi decisione presa dal popolo siriano per quanto riguarda il proprio futuro, aggiungendo “dopo che la Siria ha dichiarato d’essere d’accordo col piano Annan, abbiamo cominciato a sentire strane dichiarazioni riguardo al suo fallimento e a testimoniare un incremento di violenza sul terreno, ed abbiamo documentando tutto cio’ in dichiarazioni ufficiali a Ginevra.

Dopo l’approvazione definitiva del presidente al-Assad sulla nomina di un inviato di negoziazione, i nostri partner hanno iniziato a porre le condizioni, chiedendo l’utilizzo del capitolo VII alla Sicurezza delle Nazioni Unite …

Traduzione per SyrianFreePress.net Network a cura di Filippo F. Pilato

*

Lavrov: We Oppose Any Tendencies Aimed at Downfalling the Syrian State, Refuse Extortion and Paving the Way for Military Intervention.

Jul 16, 2012 – MOSCOW – Russian Foreign Minister Sergei Lavrov on Monday said that the Russian suggestions towards solving the crisis in Syria are right ones and they should be listed in the draft resolution at the UN Security Council.

In a press conference in Moscow, Lavrov said that violence should be stopped by all the Syrian sides, adding that “We oppose any tendencies aimed at downfalling the Syrian state and refuse extortion and paving the way for military intervention in Syria.”

He stressed that Moscow’s foreign policy is “firm and based on the international legitimacy and laws,” adding that the participants in Geneva meeting started to distort the results of this meeting.

Minister Lavrov said that some international sides are asking Syria’s leadership to stop violence and at the same time, they are not practicing any influence on the Syrian opposition that is seeking power.

He stressed that Moscow agrees on any decision made by the Syrian people regarding their future, adding that “After Syria agreed on Annan’s plan, we started to hear strange words on its failure and an escalation of violence on the ground and we have documented that in Geneva statement.

After the final approval of President al-Assad on the appointment of an envoy for negotiation, our partners began to put conditions, demanding the use of Chapter VII at the UN Security…

SANA – 16/7/2012

*

Link a questa pagina: http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/07/17/lavrov-nessun-intervento-militare-in-siria-no-way-for-military-intervention-ita-eng/

*

*

*

*

About these ads