Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

*

Stabilità e sicurezza sono restaurate ad al-Dhiyabia (Damasco), e le famiglie sono ritornate alle proprie case.

I membri delle Forze Armate dell’Esercito Arabo Siriano e le Forze dell’Ordine hanno restaurato la sicurezza e la stabilità ad al-Dhiyabia, quartiere di al-Sayida Zainab, nelle campagne di Damasco, dopo aver bonificato l’area dai mercenari che avevano  effettuato diversi atti di sabotaggio e terrorismo bruciando auto private e pubbliche, rompendo strade, case e strutture, terrorizzando la popolazione inerme, saccheggiando e rubando tutto quel che potevano.

Le autorità hanno neutralizzato, ucciso e arrestato, un gran numero di terroristi e ne hanno feriti a decine, oltre ad aver  confiscato loro parecchie armi e munizioni.

Dopo l’arrivo dei membri dell’Esercito Arabo Siriano e delle Forze dell’Ordine nella zona, ed il ristabilimento dell’ordine e della sicurezza moltissime famiglie, che erano fuggite terrorizzate a causa della violenza cieca dei mercenari stranieri, hanno cominciato a rientrare nelle proprie case e nelle proprie attivita’ lavorative, sentendosi nuovamente sicure e protette.

“Senza la presenza delle nostre forze di sicurezza, i terroristi erano i padroni delle strade, con il volto coperto da passamontagna terrorizzavano la gente con le armi…le persone si sentivano in pericolo e sono state costrette a fuggire dalle loro case, che sono state quindi saccheggiate e derubate di ogni cosa di valore…mentre tutto il resto che ai mercenari non serviva, suppellettili, mobili, utensili da lavoro, e persino giocattoli, veniva distrutto. Quando siamo ritornati alle nostre proprieta’ abbiamo trovato solo il caos e la devastazione”, ha detto un testimone e padre di famiglia siriano, Yousef al-Shumari.

Al-Shumari, che è rientrato ad al-Dhiyabia due giorni fa, ha sottolineato che i terroristi “…ci hanno confiscato la vita…non ci sono state più gioia e felicità…siamo rimasti sequestrati dentro le nostre stesse case per giorni, senza cibo ne’ acqua, costantemente sotto la minaccia delle armi, ma ora, da quando il nostro esercito ha ripreso il controllo e garantisce la sua presenza, ci sentiamo di nuovo al sicuro”.

Altri cittadini hanno sottolineato e testimoniato che stanno ripulendo le strade dalle porcherie commesse dai terroristi, gente senza dignita’ ne’ etica morale alcuna, animali senza Dio e senza rispetto umano, ed ora si sentono sicuri, aggiungendo che le condizioni di vita stanno migliorando velocemente, confermando che i mercenari-terroristi sparavano su tutto e tutti, assaltavano e saccheggiavano auto case e negozi.

*

Traduzione a cura di SyrianFreePress.net Network & TG24Siria

at http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/07/28/stabilita-e-sicurezza-sono-restaurate-ad-al-dhiyabia-e-le-famiglie-possono-ritorno-alle-proprie-case/

*

*

*

*

*

About these ads