Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

*

Russian Foreign Ministry: “The West is Inciting Syrian Opposition to Continue Fighting”.

_The Russian Foreign Ministry said that the West is unequivocally inciting the Syrian opposition to continue fighting.

RT website quoted the ministry as saying in a statement on Wednesday ”Our Western partners have done nothing so far to pressure the Syrian opposition to start dialogue with the government, otherwise they are clearly inciting it to continue fighting, which will undoubtedly lead to no political solution to the crisis.”

”The Russian government knows what ought to be done, as all the members of the work group on Syria vowed in their final statement in Geneva to work with the Syrian government and opposition to launch the national reconciliation process as soon as possible,” added the statement.

The statement said that Moscow proposed few days ago adopting a concise statement on behalf of the work group on Syria that calls upon the Syrian government and opposition to end violence as soon as possible and appoint negotiators to start political dialogue.

”But our Western partners showed total opposition even to the idea of discussing the possibility of this statement, trying instead to distort the content of Geneva agreements, in addition to leveling accusations at Russia of foiling the efforts of the UN Security Council to find a solution to the crisis in Syria…This stance is sheer hypocrisy.”

”It is well-known that Russia is shouldering its responsibility, and is working with the Syrian government and opposition to halt violence and launch dialogue as soon as possible to solve the crisis,” said the statement,” said the statement, adding that Moscow received yesterday a Syrian official delegation who renewed readiness for political dialogue with the opposition.

The Russian Foreign Ministry’s statement came in response to the statement of the spokeswoman for the US Department of State Victoria Noland which stated that the Russian government knows what ought to be done to solve the crisis in Syria.

Russian Military Expert: US Responsible for Victims in Syria

Director of the Russian Center for Analyzing World Arms Trade, Igor Korotchenko said that the US is responsible for the victims and suffering in Syria, as it has supported the opposition and armed groups there and rejects a solution to the crisis.

In an interview with Russia Today TV on Wednesday, Korotchenko said there are confirmed reports that the US President Barack Obama signed a memo that allows the US forces to support the opposition and armed groups in Syria, which proves the US does not want a solution to the crisis.

He indicated that al-Qaeda organization is fighting alongside the armed opposition in Syria, adding that the goals of the US and al-Qaeda are the same at this stage.

Korotchenko stressed that the priority now is to dialogue and work to end violence, adding that the Russian position is clear unlike the stances of Western countries which are trying to supply the opposition with weapons.

*

*

***   ITALIANO   ***   ITALIANO   ***   ITALIANO   ***

L’Occidente Istiga le Bande Armate Terroriste a Continuare

Il Ministero degli Esteri russo ha detto che l’Occidente sta inequivocabilmente incitando l’opposizione siriana a continuare a combattere.

Il sito web di informazioni internazionali  Russia Today ha citato il ministero in una nota di mercoledì, dove viene detto:  ”I nostri partner occidentali non hanno fatto nulla finora per far pressione sull’opposizione siriana per avviare un dialogo con il governo, mentre invece essi stanno chiaramente incitando a continuare a combattere, cosa che senza dubbio non porterà ad alcuna soluzione politica della crisi.”

” Il governo russo sa ciò che deve essere fatto e, come tutti i membri del gruppo di lavoro sulla Siria hanno sottoscritto nella dichiarazione finale a Ginevra, ha promesso di lavorare con il governo siriano e l’opposizione per avviare il processo di riconciliazione nazionale nel più breve tempo possibile”, ha aggiunto nella dichiarazione.

Nella dichiarazione è specificato che Mosca ha proposto qualche giorno fa l’adozione di una dichiarazione concisa, a nome del gruppo di lavoro sulla Siria, nella quale si chiede al governo siriano e all’opposizione di porre fine alla violenza nel più breve tempo possibile, e di nominare dei negoziatori per avviare un dialogo politico.

” Ma i nostri partner occidentali hanno mostrato una totale refrattarietà, anche solo nei confronti dell’idea di discutere la possibilità di questa proposta, cercando invece di snaturare il contenuto degli accordi di Ginevra, oltre ad accusare la Russia minimizzare e di voler sventare gli sforzi del Consiglio di sicurezza dell’ONU al fine di trovare un soluzione alla crisi in Siria … Questa posizione (dei partner occidentali) è pura ipocrisia”.

”È ben noto che la Russia porta sulle sue spalle la responsabilità di promuovere tali iniziative di pace e riconciliazione, ed è ben noto pure che la Russia sta lavorando sia con il governo siriano che con l’opposizione per arrestare le violenze e avviare un dialogo il più presto possibile, per poter risolvere questa crisi”, si legge nel comunicato, aggiungendo che “Mosca ha ricevuto ieri una delegazione di funzionari siriani, i quali hanno rinnovato la disponibilità al dialogo politico con l’opposizione”.

La dichiarazione del Ministero degli Esteri russo è venuta in risposta alla dichiarazione del portavoce del Dipartimento di Stato americano, Victoria Noland, la quale ha dichiarato che il governo russo sa che cosa deve essere fatto per risolvere la crisi in Siria.

Esperto Militare Russo: “Gli USA responsabili per le vittime in Siria”

Il Direttore del Centro russo per l’analisi mondiale sul commercio di armi, Igor Korotchenko, ha detto che gli Stati Uniti sono responsabili per le vittime e le sofferenze in Siria, sostenendo l’opposizione ed i gruppi armati e rifiutando una soluzione pacifica alla crisi.

In un’intervista di mercoledì 22 agosto 2012 con il canale televisivo Russia Today, Korotchenko ha detto che ci sono rapporti documentati i quali confermano che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha firmato una nota la quale consente alle forze Usa di sostenere l’opposizione ed i gruppi armati mercenari e terroristici in Siria, dimostrando che gli Stati Uniti non vogliono una soluzione politica della crisi.

Igor Korotchenko ha indicato come al-Qaeda stia combattendo a fianco dell’opposizione armata (dagli USA) in Siria, aggiungendo che gli obiettivi degli Stati Uniti e di al-Qaeda sono gli stessi.

Korotchenko ha sottolineato che la priorità è ora quella di dialogare e lavorare per porre fine alla violenza, aggiungendo che la posizione russa è molto chiara, a differenza delle posizioni dei paesi occidentali i quali riforniscono di armi l’opposizione.

*

*

Arab News – 23/08/2012

Translated & Reloaded by  SyrianFreePress.net Network

at http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/08/23/the-west-is-inciting-armed-terrorist-gangs-to-continue-loccidente-istiga-le-bande-armate-terroriste-a-continuare-engita/

*

*

*

*

*

About these ads