Tags

, , , , , , , , , , , , , , , ,

*

SyrianFreePressNetwork – 5/5/2012 – Alle 7 di questa mattina sabato 5 maggio 2012 i terroristi che da tempo insanguinano la Siria hanno fatto esplodere una carica esplosiva nei pressi del Ministero della Difesa Siriano a Althawara, nel centro di Damasco, a poche centinaia di metri dalla residenza della Delegazione mista Siro-Italiana di osservatori.

Nell’attentato questa volta fortunatamente non ci sono state vittime, ma sono andate distrutte solo 2 automobili, piú un’altra seriamente danneggiata, sotto le quali la carica esplosiva era stata collocata.

Oltre allo spavento tra la popolazione residente, non si possono al momento rilevare altri danni alle strutture.

L’attentato é stato un chiaro avvertimento ed una sfida al governo siriano, in quanto le cariche esplosive erano state piazzate solo a poche decine di metri dal palazzo che é la sede degli uffici del Ministero della Difesa.

Un funzionario delle Forze di Sicurezza del governo siriano, intervistato sul luogo dal corrispondente di Syrian Free Press Network, ha dichiarato che sono giá in corso indagini sulla base delle testimonianze raccolte e dei reperti rilevati sul luogo dell’esplosione, e nelle prossime ore sará possibile capire se é possibile individuare gli autori degli attentati dinamitardi.

Con gli Osservatori delle Nazioni Unite sul territorio a monitorare, e dopo le dichiarazioni di Lavrov dell’altro giorno, la posizione dell’opposizione terroristica armata si fa sempre piú debole e poco credibile quanto alle pretese di “libertá e riforme”, mentre risulta evidente ormai a tutti a livello internazionale, nonostante gli sforzi dei media che diffondono solo falsitá (Aljazeera, AlArabia, CNN, BBC…), la natura criminale e nemica del popolo siriano, non solo delle istituzioni, specialmente dopo l’attentato di ieri dove é stato fatto esplodere un camion che trasportava pane per la popolazione in difficoltá di Aleppo.

Filippo Fortunato Pilato
membro della Delegazione Siro-Italiana
e corrispondente da Damasco per Syrian Free Press Network

Short link of this page: http://wp.me/p1P9ia-15v

Advertisements