Tags

, , , , , , , , , , ,

Patriots and al Assad supporters

*

Chi abbia visto ieri i notiziari di Al Jazeera e Al-Arabia avrá notato come riportassero che a Damasco fossero in corso violenti scontri armati e bombardamenti in varie parti della cittá.

Il corrispondente di Syrian Free Press Network, che insieme ad altri giornalisti si trova in questo momento a Damasco, riporta che ieri, venerdí 4 maggio 2012, la cittá era tranquilla e come tutti venerdí, essendo giorno di festa, c’erano poche persone in giro, poco traffico, poco rumore cittadino.

Nella mattina, la Delegazione Siro-Italiana si era recata alla moschea di Omayad, per registrare il discorso del Mufti e monitorare la situazione intorno all’area del suck e delle moschee, luoghi preferiti dagli agitatori salafiti per le loro violenze.

Ma la situazione é rimasta calma, con nessun segno di turbolenza, né dentro né fuori dalle moschee.

Percorrendo a piedi la strada del ritorno verso l’albergo che li ospitava, i giornalisti della Delegazione si sono imbattuti in 2 diverse manifestazioni a sostegno del presidente Bashar al Assad, la prima fuori dalla moschea di Omayad e la seconda in una piazza poco distante.

Proseguendo ancora sin fino all’albergo non si é potuta notare alcuna anomalia nella vita cittadina, molto tranquilla e poco trafficata per via del venerdí islamico.

Nel primo pomeriggio, 3 membri della delegazione, incluso il corrispondente di Syrian Free Press Network, hanno fatto un lungo giro per la cittá semi-deserta, sino alle 18:30. Pochi negozi aperti, poca gente per le strade, nessun eco di spari o bombardamenti: nulla di nulla.

Fruttivendolo – Fruits dealer

negozio nella cittadella vecchia – shop in the old city

Strade deserte – Desert roads

Ancora a tarda sera regna a Damasco la pace piú assoluta.

E’ piú che mai evidente che quelle che raccontano queste emittenti fasulle, Al Jazeera e al-Arabia, sono solo bugie di propaganda.

*

Foto e testo a cura di Filippo Fortunato Pilato
membro della Delegazione Siro-Italiana
e corrispondente per Syrian Free Press Network

Short link of this page: http://wp.me/p1P9ia-14U

*

*

*

Advertisements