Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

*

Nasrallah: “C’é chi vuole distruggere la Siria per sbarazzarsi del principale sostenitore della resistenza in Libano e Palestina”.

Il segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hasan Nasrallah, venerdí ha detto che ci sono coloro che vogliono distruggere la Siria perché vogliono sbarazzarsi del principale sostenitore della resistenza in Libano e Palestina, oltre a vendicarsi dello stato, della gente, della leadership e dell’esercito che si trovavano dalla parte della resistenza in Libano e in Palestina fino a quando il progetto per il nuovo Medio Oriente di George W. Bush si e sbriciolato.

Durante un discorso, Nasrallah ha sottolineato che ciò che sta accadendo in Siria non è la richiesta di riforme o di democrazia, che sono già state avviate sul serio, con le elezioni che si svolgeranno, nonostante le cattive condizioni di sicurezza e l’istigazione dei media, aggiungendo che la partecipazione alle elezioni ha raggiunto una percentuale che non è inferiore rispetto alle elezioni in alcuni paesi europei tranquilli.

Egli ha sottolineato che i siriani si trovano ad affrontare due percorsi: uno che è sul serio di riforme, il cambiamento e la soluzione politica dei problemi che consente alle persone di partecipare attraverso il pluralismo vero, mentre l’altra strada è quella della distruzione per mano di forze che sono state facilmente fornite di armi, denaro, esplosivi e perfino di terroristi.

“Lasciamo la risposta al popolo siriano … o vanno per il modello del dialogo, delle riforme, elezioni, partecipazione o collaborazione, o andare per il modello presentato ora … abbiamo assistito ad affascinanti immagini di questo modello nel corso degli anni duri in Iraq ed ora stiamo ancora assistendo a questo “, ha detto Nasrallah.

Egli ha osservato che gli attentatori suicidi che operano in Siria non sono necessariamente siriani, piuttosto è simile a quello che è successo in Iraq, dove gli iracheni programmavano le operazioni, mentre gli attentatori suicidi venivano inviati da diversi paesi arabi e islamici, e perfino mandati da parte dei governi arabi e islamici che volevano sbarazzarsi di quegli individui problematici e fare uso di essi, allo stesso tempo.

Nasrallah ha detto che gli attentati che hanno avuto luogo a Damasco Giovedi dimostrano che le stesse mani che hanno assassinato, distrutto e bombardato moschee, chiese, mercati, stabilimenti e strade in Iraq senza alcun senso di umanità sono le stesse mani che vogliono distruggere la Siria, sottolineando che gli attentati suicidi non possono condurre alle riforme e alla democrazia.

Egli ha osservato che, mentre molte persone nel mondo siano state costrette o obbligate a denunciare gli attentati di Damasco, altre sono tuttavia ancora in silenzio, aggiungendo che le affermazioni di alcuni canali satellitari arabi e figure dell’opposizione che hanno accusato il governo di questi attacchi sono assurde e ridicole, e che il loro metodo di presentare ciò che sta accadendo in Siria manca di logica.

*

*

Nasrallah: “There Are Those Who Wish to Destroy Syria to Get Rid of the Main Supporter of Resistance in Lebanon and Palestine”.

Secretary General of Hezbollah, Sayyed Hasan Nasrallah, said on Friday that there are those who wish to destroy Syria because they want to get rid of the main supporter of the resistance in Lebanon and Palestine, in addition to taking revenge form the state, people, leadership and army which stood by the resistance in Lebanon and Palestine until the new Middle East project of George W. Bush crumbled.

During a speech, Nasrallah stressed that what is happening in Syria isn’t demands for reform or democracy, which have already been seriously initiated, with elections being held despite the bad security conditions and the media instigation, adding that participation in the elections reached a percentage that is no less than those of elections in some quiet European countries.

He stressed that Syrians are facing two paths: one that is serious about reforms, change and political resolution of issues that allows people to participate through true pluralism, while the other path is that of destruction at the hands of forces who are readily providing weapons, money, explosives and even terrorists.

“We leave the answer to the Syrian people… either they go for the model of dialogue, reform, elections, participation or cooperation, or go for the model being presented now… we witnessed fascinating images of this model during the hard years in Iraq and we’re still witnessing this,” Nasrallah said.

He noted that the suicide bombers operating in Syria aren’t necessarily Syrians, rather it’s similar to what happened in Iraq where Iraqis planned operations while suicide bombers were sent from several Arab and Islamic countries, and even sent by Arab and Islamic governments who wanted to get rid of those problematic individuals and make use of them at the same time.

Nasrallah said that the bombings that took place in Damascus on Thursday show that the same hands that murdered, destroyed and bombed mosques, churches, markets, establishments and streets in Iraq without any sense of humanity are the same hands that want to destroy Syria now, stressing that suicide bombings cannot lead to reforms and democracy.

He noted that while many around the world were compelled or forced to denounce the bombings in Damascus, some are yet still silent, adding that the claims of some Arab satellite channels and opposition figures who accused the government of these attacks are absurd and ridiculous, and that their method of presenting what is happening in Syria lacks logic.

H. Sabbagh – SANA

Traduzione a cura di Filippo Fortunato Pilato

per Syrian Free Press Network

at http://wp.me/p1P9ia-1aw

*

http://www.syrianfreepress.net/

https://syrianfreepress.wordpress.com/

https://www.facebook.com/Tg24Siria

http://www.facebook.com/syrianetwork

https://www.facebook.com/wajeeh.assaf

http://www.youtube.com/user/syriafreepress

http://www.youtube.com/user/syrianpress

http://www.youtube.com/user/MrGeourg

http://www.youtube.com/user/sirianews

http://www.youtube.com/user/TheNewsSyria

*

Any re-publication is appreciated, as long as, please, you always report all the original links, to allow everyone a better research and spread of free information. Thanks.

Ogni ri-pubblicazione è gradita, ma vi chiediamo solo, per cortesia, di riportare tutti i links e riferimenti contenuti, per una migliore ricerca e diffusione a tutti. Grazie.

*

*

*

*

*

Advertisements