Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comunicato informativo relativo ai danni e alle perdite subiti dal Ministero dell’Economia e del Commercio, conseguenza degli atti terroristici perpetrati dai gruppi terroristici armati – (aggiornamento alla data del 3 giugno 2012)

I gruppi terroristici armati hanno ucciso 9 impiegati del Ministero, ed hanno rapito 6 impiegati, di cui 3 sono stati rilasciati, mentre la sorte dei rimanenti 3 è ancora sconosciuta.

11 impiegati, tra cui guardiani di edifici afferenti al Ministero, hanno subito aggressioni, violenza fisica, colpi d’arma da fuoco e furti di documenti personali.

I gruppi terroristici armati hanno assalito 33 edifici del Ministero, devastandone gli interni.

Per quanto riguarda i veicoli di proprietà del Ministero, essi hanno subito l’azione devastante di atti vandalici come colpi d’arma da fuoco, razzi e furti.

In molti casi, i veicoli rubati garantivano il trasporto di un carico completo di generi alimentari come riso, farina o grano importato o agrumi pronti alla commercializzazione.

I veicoli rubati sono stati 72, mentre quelli che hanno subito atti vandalici sono 97, il che ha causato perdite del valore di 131.408.818 Lire Siriane, equivalenti a 3 milioni di Dollari.

Si fa presente inoltre che le società di generi alimentari primari per il popolo siriano, come il grano, sono quelli che più sono state danneggiate dagli atti terroristi, giacché la sola Società Generale di Panificazione ha subito ben 5 assalti, che hanno comportato l’interruzione del lavoro del forno di I’zaz e del mulino Najmah a Homs.

Inoltre è stato incendiato il panificio Salibeh /2/ a Latakia, mentre il silos di Sinjar ha subito un assalto armato.

Infine, anche il mulino di Zahra a Homs è stato preso di mira, con una bomba e razzi.

Due donne addette alla raccolta del pane nel panificio automatico di Homs e un guardiano sono stati rapiti.

I danni riportati soltanto in questo settore ammontano a 40 milioni di Lire Siriane, a cui seguono le perdite riportate dall’Ente Generale per lo Stoccaggio e la Commercializzazione, che ammontano a circa 38 milioni di Lire Siriane, il che denota chiaramente lo scopo degli atti dei terroristi e dei mercenari finanziati e supportati dall’Arabia Saudita, dal Qatar e dalla Turchia, ossia la distruzione della Siria e di tutto quello che il popolo siriano ha costruito per interi decenni, per esercitare pressioni su di esso, il che riconferma quanto sia inesatto affermare che quanto succede mira ad esaudire le richieste popolari.

*

 Pubblicazione autorizzata per SyrianFreePress.net Network

al link https://syrianfreepress.wordpress.com/2012/08/16/comunicato-del-ministero-delleconomia-e-del-commercio-siriano-i-generi-alimentari-primari-per-il-popolo-siriano-come-il-grano-sono-quelli-che-piu-sono-stati-danneggiati-dai-terroristi/

*

(ogni pubblicazione è autorizzata e gradita se riporta il link di questa fonte)

*

*

*

*

*

 

About these ads