*

Al Qaeda flgas at the Wissam al-Hassan funeral

*

Lebanon: clashes in the square and flags of Al Qaeda waving at the funeral of Wissam al-Hassan.

High tension in Beirut after the opposition had organized thousands of people to the streets for the funeral of Wissam al-Hassan, the head of the Lebanese intelligence died in the attack on Friday at Achrafiya. The funeral turned into clashes with the Lebanese authorities because of the speeches and declarations of incitement by the politicians of the March 14 Movement (or Mustakbal).

This event was an excellent opportunity for the Lebanese opposition to incite the assault against the authorities and the Lebanese military deployed in defense of the building of government offices to ensure their safety. Reported also shooting with firearms, which caused many casualties.

At the funeral, as you can see on the video, were present and waving Lebanese flags next to the black Al Qaeda flags.

Very strange and singular, as well as disconcerting, this strategic alliance between “Christian Phalangists” and “Islamic jihadists”, which can only be explained by the fact that these formations are neither Christian nor Muslim, but simply puppets and mercenaries used on consumption of the Zionist strategies in the Middle East.

The only entity that can in fact take advantage of these improbable alliances, that undermine the internal equilibrium of the nations in the region, it is only the Zionist entity that occupies the Holy Land of Palestine from decades, threatening all neighboring countries that are not submitted to the expansive colonial policy of Israel.

*

Funeral Fighting in Beirut

*

Libano: scontri in piazza e bandiere di Al Qaeda ai funerali di  Wissam al-Hassan.

E’ altissima la tensione a Beirut: dopo che l’opposizione aveva convocato in piazza migliaia di persone per il funerale di Wissam al-Hassan, il capo dell’intelligence morto  venerdì nell’attentato ad Achrafiya, il funerale si è trasformato in scontri con le autorità libanesi, a causa dei discorsi e delle dichiarazioni incitanti da parte dei politici del movimento 14 marzo (o Mustakbal).

Questo evento si è rivelato come un’ottima occasione, per l’opposizione libanese, per incitare  all’assalto contro le autorità ed i militari libanesi schierati a difesa  del palazzo degli uffici governativi per garantirne la sicurezza. Si segnalano anche spari con armi da fuoco, che hanno causato molti feriti.

Al funerale, come si può vedere dai video pubblicati, erano presenti e sventolavano accanto alle bandiere libanesi anche quelle nere di Al Qaeda.

Veramente strana e singolare, oltre che sconcertante, questa alleanza strategica tra “falangisti cristiani” e “jihadisti islamici”, che si può solo spiegare con il fatto che tali formazioni non sono nè cristiane, nè islamiche, ma semplicemente dei pupazzi mercenari ad uso e consumo delle strategie sioniste nell’area mediorientale.

L’unica entità infatti che può trarre vantaggio da queste improbabili alleanze, che minano gli equilibri interni delle nazioni dell’area, è solo quella sionista che occupa la Terrasanta di Palestina e che minaccia da decenni tutte le nazioni confinanti che non si fanno assogettare dalla politica coloniale espansiva di Israele.

*

Arab agencies – Translated and Published by

SyrianFreePress.net Network & TG24Siria  ast

https://syrianfreepress.wordpress.com/2012/10/21/9607/

*

*

*

*