Tags

, , , , , , , ,

*

Comunicato Ministero Informazione Siriano relativo all’escalation delle operazioni dei gruppi terroristici armati contro i campi palestinesi in Siria.

Negli ultimi giorni, i gruppi terroristici armati hanno moltiplicato gli attacchi e gli atti terroristici in ogni località della Siria, tra i quali si sono registrate violenze contro i figli del nostro Popolo Palestinese, in particolare nei campi di Damasco e Deraa.

Gli attacchi dei gruppi terroristici armati, che puntano al coinvolgimento degli abitanti dei campi palestinesi in Siria, hanno causato la morte di numerosi innocenti palestinesi ad Aleppo, dove i terroristi hanno fatto esplodere un autobus che trasportava ragazzi palestinesi che facevano ritorno in città, e a Damasco, presso il campo di Yarmouk, dove è stato fatto esplodere un autobus che trasportava donne e bambini, causando la morte di cinque palestinesi e il ferimento di molti altri. Di recente, le rappresaglie si sono succedute mediante il bombardamento del campo con colpi di mortaio, causando il ferimento di molti abitanti del campo di Yarmouk e la devastazione delle loro proprietà, oltre che la distruzione delle istituzioni siriane e internazionali che sono incaricate di tutelarle a partire dalla  “Nakba”, che ha costretto il popolo palestinese all’esodo nel 1948.

La Siria ha assunto fin da subito una ferma posizione verso la catastrofe che ha afflitto il popolo palestinese, facendo della questione palestinese una bussola nel determinare le sue politiche e le sue posizioni, e non ha mai esitato a sacrificarsi materialmente e umanamente per appoggiare il popolo palestinese fratello nel conseguimento dei suoi legittimi diritti. Ciò di cui sta soffrendo adesso la Siria è una conseguenza delle sue posizioni in favore della lotta del popolo palestinese e del suo rifiuto a liquidare la questione palestinese.

La Siria ribadisce ancora una volta che l’unica via da percorrere per i rifugiati palestinesi in Siria e ovunque essi si siano rifugiati , è la via che porta alla Palestina e alla rivendicazione dei diritti inalienabili, in primis del diritto al ritorno, così come ribadisce che si schiererà fermamente contro qualsiasi tentativo di collegare i palestinesi con quanto sta accadendo in Siria. La Siria chiede a tutte le fazioni del popolo palestinese, alle sue organizzazioni e ai suoi dirigenti di dissociarsi da quanto ordito dai gruppi terroristici armati, che sono legati a disegni ostili  alle aspirazioni del popolo palestinese e ai suoi legittimi diritti, a servizio degli interessi di Israele e dei suoi sostenitori. La Siria inoltre continuerà a svolgere la sua missione, assicurando ai fratelli palestinesi tutta la tutela e le condizioni vitali in grado di garantire dignità, mezzi di sussistenza e sicurezza, ben lungi dalle politiche di provocazione e disinformazione esercitate da parti ben note ed avverse alla questione del popolo palestinese.

*

Tg 24 Siria – 8/11/2012

SyrianFreePress.net Network  at

https://syrianfreepress.wordpress.com/2012/11/09/10396/

*

*

*

Advertisements