Tags

, , , , , , , , , , , , ,

*

Una doverosa introduzione.

La vicinanza al confine Turco comporta una grande importanza strategica delle aree e Governatorati di Latakia, Idlib, Aleppo, al-Raqqa, sia per quanto riguarda il rifornimento di armi alle milizie terroriste armate, che per l’infiltrazione di mercenari in territorio siriano. Ma Aleppo, più di altre, fa gola anche a causa delle sue aree industriali, dove è concentrata gran parte della produzione nazionale. Per tali motivi, l’infiltrazione dei mercenari e la susseguente lotta al terrorismo in quelle aree è continua e incessante.

cliccare sulla mappa per ingrandirla

I gruppi armati mercenari e jihadisti vengono quotidianamente affrontati e sconfitti, i miliziani uccisi e arrestati, le loro armi distrutte o sequestrate: ma finchè ci saranno le potenze straniere, occidentali e del Golfo, a finanziare altri gruppi di mercenari, con denaro, armi, munizioni, attrezzature logistiche e veicoli armati, ci saranno altri fanatici disperati e criminali comuni che commetteranno altre azioni di sangue, seminando il terrore in queste aree per cercare di conquistarle, per conto terzi.

E gli uomini del popolo, dell’Esercito Arabo Siriano, saranno sempre lì ad aspettarli, per neutralizzarli, sinchè non ne arriveranno più, o non li avranno estinti tutti. I siriani, insieme al loro esercito e al loro presidente, sono pronti ad affrontare tutti i terroristi del mondo:
molti nemici sconfitti, molto onore.

*

*

*

Notizie della lotta al terrorismo, del 10/11/2012

Nel quadro quindi delle operazioni di bonifica di Aleppo e della sua campagna dai gruppi armati terroristici, durante la giornata di sabato le unità delle Forze Armate Siriane hanno continuato ad effettuare una serie di operazioni professionalmente qualitative in cui sono stati neutralizzati  diversi terroristi e sequestrate le loro armi, compresi sopratutto lanciagranate RPG, e distrutte le loro auto con le munizioni e le armi con cui erano attrezzate.

Un’unità dell’Esercito Arabo Siriano ha distrutto cinque vetture che trasportano terroristi, armi e munizioni nella zona denominata “Efrin garage”, ad al-Leiramoun, nella città di Aleppo.

Altre vetture simili sono state distrutte ad Aleppo, nelle vicinanze della moschea di Khaiyateh nel quartiere di al-Ferdous.

Un’altra unità dell’esercito ha eliminato un certo numero di terroristi e distrutto un veicolo attrezzato con una mitragliatrice pesante al ponte di al-Sakhour.

Altre unità delle Forze Armate siriane hanno ucciso un gran numero di terroristi, tra cui un tiratore di RPG, durante gli scontri con un gruppo armato terroristico nella zona di Aghiour.

Le Forze Armate siriane eliminano un certo numero di capi-banda di gruppi terroristici armati ad Homs.

Le Forze Armate hanno eliminato un certo numero di terroristi e distrutto i loro veicoli a Bab Hud, Talbiseh e al-Rastan, zone circostanti la città Homs. Tra i terroristi rimasti uccisi, negli scontri a fuoco con le Autorità siriane, nel quartiere di Bab Hud sono stati riconosciuti alcuni leader di gruppi terroristici armati.

Nel contesto dell’operazione anti-terrorismo, è stato scoperto un tunnel che i terroristi  avevano usato per il contrabbando di armi e munizioni in altri quartieri della città.

Unità delle Forze Armate siriane hanno effettuato la scorsa notte un’operazione anti-terrorismo contro un gruppo armato nel quartiere di al-Mashjar al-Janoubi, nella città di Talbiseh, e decine di terroristi sono risultati eliminati. Distrutto anche un veicolo da loro usato per il trasporto di armi e munizioni.

Nella città di al-Rastan, una unità delle Forze Armate siriane ha distrutto diversi veicoli attrezzati con armi pesanti che venivano utilizzati dai terroristi per attaccare i civili.

Nel frattempo, una unità delle Forze Armate siriane ha frustrato il tentativo dei terroristi di far esplodere due ordigni vicino alla stazione di servizio di al-Faraj,  nella zona di Hasya nella campagna di Homs.

Le Forze Armate hanno affrontato gruppi armati terroristici nel quartiere Jouret al-Shayah,  nella città di Homs, infliggendo loro pesanti perdite. In tale operazione le forze armate siriane hanno ucciso diversi terroristi nel quartiere, compresi alcuni cecchini.

Imbarcazione adibita al trasporto di terroristi e armi è stata distrutta sul fiume Eufrate,  a Deir Ezzor.

Un’unità delle forze armate ha distrutto una imbarcazione che trasportava terroristi, munizioni e armi sul fiume Eufrate, a Deir Ezzor. Una fonte ufficiale ha detto che l’unità dell’esercito siriano ha ucciso quasi tutti i terroristi che erano a bordo.

In precedenza, unità delle Forze Armate siriane si sono scontrate con i terroristi che hanno commesso atti di sabotaggio e assassinii nel quartiere di al-Jbeileh di Deir Ezzor, uccidendo sette di loro.

Il terrorista e ricercato, Ahmad Ibrahim Abdul-Kareem, leader della cosiddetta “Brigata Tareq Bin Ziad” è stato ucciso nello scontro.

Un’altra unità dell’esercito siriano regolare  ha ucciso cinque terroristi ad al-Busaraiya Street, sempre a Deir Ezzor. Il terrorista Muhanad Sweid ed il terrorista Mohammad Yousef al-Hawaili sono stati individuati tra i morti. R.I.H.

L’Esercito Arabo Siriano elimina terroristi nell’area di Harasta, nella campagna di Damasco

Unità delle Forze Armate siriane si sono scontrate con i gruppi armati terroristici in varie zone dell’area di Harasta, nella campagna di Damasco, uccidendo decine di questi criminali armati.

Una fonte ufficiale della provincia conferma che decine di terroristi sono stati uccisi e due veicoli attrezzati con armi, un’auto e una moto, sono stati distrutti nella zona di Mazare’ Harasta.

La fonte ha aggiunto che una galleria è stata rinvenuta vicino alla Moschea Sheikh Mos, sottolineando che i terroristi hanno usato il tunnel per spostarsi da un’area all’altra del quartiere, sottolineando che i terroristi avevano trasformato la moschea di al-Shafe’e  in un centro di comando in cui progettavano il loro atti terroristici.

Stazioni di comunicazione satellitare per terroristi sequestrate ad al-Busarayia St., in Deir Ezzor.

Un’unità del genio militare ha individuato e sequestrato una stazione di comunicazione satellitare ad al-Busaraya St., nella città Deir Ezzor, che i terroristi avevano usato per contattare i loro canali coinvolti nello spargimento del sangue siriano.

Le Forze Armate Siriane hanno anche sequestrato, sempre nel quartiere di al-Busarayia (Deir Ezzor) una grande quantità di sostanze stupefacenti che era nascosta all’interno di un covo di terroristi mercenari.

*

SyrianFreePress.net Network   at

https://syrianfreepress.wordpress.com/2012/11/10/10452/

*

*

*

*

Advertisements