Tags

, , , , , ,

RAI-TV, SE LA CONOSCI LA EVITI…ED EVITI DI PAGARE IL CANONE…

*

*

La RAI-TV, a spese dei contribuenti italiani, fa propaganda gratuita ai terroristi che stanno insanguinando la Siria con massacri di massa, omicidi a sangue freddo, attentati dinamitardi, bombardamenti di aree popolate da civili.

Nel programma di RAI3, D.O.C., ci vengono mostrate le immagini cruente dell’assassinio di un uomo in abici civili da parte di uomini armati ed in divisa, i quali, notando che il civile a terra è ancora vivo, gli sparano ancora con soddisfazione. Il giornalista ci presenta questi assassini come membri dell’Esercito Arabo Siriano, l’esercito regolare nazionale.

Una semplice ricerca su Google dimostra però, fotogrammi a confronto, che gli esecutori dell’omicidio in diretta non sono militari delle Forze Armate siriane, ma terroristi, probabilmente disertori, del FSA. Solo loro (e le milizie di al-Qaeda loro alleate) sono capaci di compiere certe basse azioni, filmarle e poi cercare di attribuirle all’Esercito regolare.

Ciò che con pochi mezzi ed una semplice ricerca in rete siamo stati capaci noi, cioè smascherare una bufala ed una truffa, a maggior ragione avrebbero potuto farlo in RAI, visti i grandi mezzi, in attrezzature, personale professionale e finanze di cui dispone un ente che incassa miliardi dai cittadini italiani: miliardi che andrebbero spesi per divulgare notizie vere e verificate e non propaganda di guerra in favore del terrorismo.

*

In quest’altro video, pubblicato il 19/9/2012, veniva smascherata un’altra clamorosa falsità giornalistica diffusa dalla Televisione di Stato italiana…

…per non parlare delle castronerie diffuse da Amedeo Ricucci in RAI, nelle quali venivano spacciati terroristi di al-Qaeda, con tanto di bandiere e bandana in fronte, come ragazzini innocenti…(se volete farvi due risate e vedere fino a che punto il servilismo carrieristico porta a strisciare ai piedi dei grandi editori per pubblicare servizi spazzatura, dove vengono vomitati fiumi di falsità. Guardatevi questo video o altri simili dello stesso autore che trovere a questo link: http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntate/11-ottobre/1262/default.aspx
Ricucci si è introdotto come un ladro, anzi, come un terrorista, in territorio siriano, per accompagnare gruppi armati di terroristi e mercenari, e far loro propaganda: speriamo venga prima o poi arrestato dalle autorità competenti, condannato per favoreggiamento al terrorismo, introduzione illegale in una nazione sovrana (se voleva un visto come giornalista l’avrebbe avuto, come tutti noi) e con lui la società editrice che l’ha finanziato e coperto.
E la galera, se la deve fare tutta in Siria, pala e piccone in mano a lavorare (esperienza per lui nuova) insieme ai suoi consimili alqaedisti…

RAI-TV, SE LA CONOSCI LA EVITI…
…ED EVITI DI PAGARE IL CANONE…

*