Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

russian-soldier

*

Syrian Opposition (of Doha) Plan Provocations Using Salafi-Slavs Actors to Defame Russia

The Syrian opposition allies are preparing provocative operations involving Slav mercenaries in a bid to defame Russia’s reputation as one of the mediators in the negotiation process, a Russian military diplomatic source said Friday.

The source added the interested states are recruiting Russian, Ukrainian and Belarusian citizens who should play the role of Russian “mercenaries”, allegedly fighting for the regime in Syria.

“According to the scenario, these mercenaries will be taken as prisoners by the armed terrorist groups of the so-called free army and will then testify on camera, ” the source said.

It added that plots to that end are due to be filmed in Turkey and Jordan, where large-scale scenery of allegedly destroyed Syrian cities has long since been built and has been actively used for misinformation purposes.

The source pointed to the United Nations’ charge of Russia of supporting the Syrian leadership and to the news broadcast by the Western media to instigate the issue of sending Russian arms to Syria.

It said that the aim of this provocation is to accuse Russia of interfering directly in the events in Syria and to denude it of its role as a mediator in the negotiation process.

According to the source this will enable the interested states of the West and the Middle East to create the necessary conditions for changing the regime in Syria.

*

russian-soldier

L’opposizione siriana di Doha sta organizzando un piano di provocazioni con l’uso di attori salafiti-slavi per diffamare la Russia.

L’alleanza della falsa opposizione siriana  sta stanno preparando azioni provocatorie che coinvolgerebbero attori mercenari slavi, nel tentativo di diffamare la reputazione della Russia quale uno dei principali mediatori nel corso dei negoziati, ha confidato venerdì una fonte militare diplomatica russa.

La fonte ha aggiunto che gli stati interessati stanno reclutando salafiti di origini russe, ucraine e bielorusse che dovrebbero giocare il ruolo di attori come “russi mercenari”, presumibilmente in lotta contro il governo siriano.

“Secondo tale sceneggiatura hollywoodiana, questi mercenari sarebbero stati presi prigionieri da parte di gruppi armati terroristici del FSA e quindi presentati come testimoni di fronte alle telecamere”, ha detto la fonte ben informata.

Essa ha aggiunto che tale complotto sarà filmato in Turchia e Giordania, dove grandi scenari teatrali con finte città siriane distrutte sono stati da tempo costruiti e allestiti per essere utilizzati a scopi disinformativi (un copione già visto in Libia, ndt).

La fonte ha sottolineato che lo scopo è quello di accusare la Russia, sia presso le Nazioni Unite e tramite l’istigazione di notizie trasmesse dai media occidentali e arabi compiacenti (Aljazeera & al-Arabiha), di sostenere la leadership siriana e sollevare il problema dell’invio di armi russe alla Siria.

La fonte diplomatica ha detto che questa provocazione tenderebbe ad accusare la Russia di interferire direttamente negli eventi in Siria, per toglierle il ruolo di mediatore nel processo di negoziazione.

Ciò consentirebbe agli Stati interessati d’Occidente e Medio Oriente di creare le condizioni necessarie per cambiare il regime in Siria.

*

SyrianFreePress.net Network reloaded and translated at

Advertisements