damascus_girl_after_terroristic_attack_20130408

~

ANCORA MORTE A DAMASCO PER MANO DI TERRORISTI JIHADISTI/TAKFIRI, CHE SAPPIAMO BENE, GUIDATI DA GIUDA

Terroristi fanno esplodere auto-bomba in una zona centrale : al momento si contano 15 morti e parecchi feriti, oltre ai danni materiali a proprietà e infrastrutture.

~

~

8 aprile 2013 – DAMASCO – Un’esplosione terroristica ha scosso l’area di al-Shahbander a Damasco questo lunedi mattina, lasciando diverse vittime. Al momento è stato accertato che 12 cittadini hanno perso la vita come martiri di una violenza cieca ed ingiustificata contro la popiolazione civile. Anche ingenti danni materiali sono stati causati nei dintorni delle aree colpite.

Il rapporto dei giornalisti accorsi sul posto subito dopo l’attentato dinamitardo dice che i terroristi hanno fatto saltare in aria un autoveicolo, carico di materiale esplosivo, in una zona molto affollata, vicino ad una scuola e a un ospedale, indicando che quello che si voleva ottenere con tale criminale atto era semplicemente la morte di molte persone, membri della società e del popolo siriano.

Sono false le dichiarazioni di alcune emittenti televisive, le quali hanno riportato di scontri a fuoco tra le bande dei terroristi mercenari e l’Esercito Arabo Siriano, mentre invece è stato accertato che gli spari uditi da alcuni reporters stranieri a Damasco erano semplicemente quelli delle autorità siriane giunte sulposto, che avevano sparato alcuni colpi di arma da fuoco in aria per attirare l’attenzione e facilitare il passaggio delle ambulanze e mezzi di soccorso dei vigili del fuoco, che erano rimasti bloccati nel traffico convulso.

~

This slideshow requires JavaScript.

~

I responsabili politici delle nazioni occidentali che appoggiano, finanziano e armano questi gruppi terroristici, e quindi mercenari, i quali si dichiarano parte della “opposizione siriana”, hanno le mani che grondano di sangue innocente, così come quelle dei loro esecutori materiali, i sicari petromonarchi del Golfo e dell’Arabia Saudita, del governo turco di Erdogan, di tutte quelle cellule cancerose denominate “Muslim Brotherhood”.

Ma la responsabilità principale di questo massacro, come di tanti altri ai danni di arabi nell’area, è soprattutto individuabile in quello che è il centro dal quale questa metastasi mortale di espande: l’entità sionista che occupa militarmente le Terre Sante arabe di Palestina.

Eliminato questo cancro, si potrà lentamente ristabilire la salute dell’area mediorientale araba e di quella di tutte le altre aree del pianeta infettate da questo corpo alieno ed estraneo.

Quando la metastasi sionista sarà debellata, si arresterà anche la macchina da guerra americana ed occidentale, i cammellieri e coltivatori di datteri torneranno alle loro attività desertiche, l’usura finanziaria e bancaria planetaria crollerà come un castello di carte, i popoli e le nazioni, rimosso l’ostacolo seminatore di zizzania, riusciranno a trovare le giuste intese e forme di collaborazione, ciascuno mantenendo le proprie sovranità e identità, per una progressiva rinascita dei rapporti internazionali basata sull’equilibrio ed il mutuo soccorso nell’interesse di tutti, non di una sola fazione, arrogante, prepotente, folle e criminale, affetta da un’incurabile psicosi di elezione divina.

Siamo tutti eletti, o siamo tutti maledetti.

~

by FFP – 8/4/2013

per SyrianFreePress.net & TG24Siria.com Network

at https://syrianfreepress.wordpress.com/2013/04/08/16439/

*

*

*

*

*

Advertisements