Tags

, , , , , , , , , , , , , , ,

AL-AKHBAR

.

Two Qatari officers transferred chemical materials used by terrorists in Khan al-Assal

Jun 22, 2013 – Beirut (SANA – H. Said) – The Lebanese al-Akhbar newspaper revealed that the toxic chemical materials which the terrorist groups used in Khan al-Assal area in Aleppo last March were transferred by two Qatari officers across Turkey.

The newspaper pointed out that the transfer of chemical substances was done with the knowledge of Ankara, according to security information disclosed by an intelligence apparatus of a certain regional state.

The Qatari officers are Maj. Fahd Saeed al-Hajiri and Capt. Faleh Bin Khalid al-Tamimi, according to the information.

The Lebanese newspaper noted that the Turkish authorities tried to cover up the transfer process, particularly after Russian demands for explanations, by announcing the arrest of 12 Jabhat al-Nusra members with chemical materials, including 2 kg of sarin gas, in their possession.

The information provided by the aforementioned intelligence service stressed that the two Qatari officers were killed in a suspicious explosion in Somalia, which meets with Russian presumption on the same issue.

The newspaper was referring to the suicide bombing which targeted a Qatari procession in Mogadishu on the 5th of last May and in which 8 people at least were reported killed .

Media reports then highlighted how Qatar was trying to keep what happened off light to conceal the death of two high-ranking Qatari officials, one of them was in charge of coordinating work of recruiting terrorists who are being sent to Syria.

The information revealed by al-Akhbar newspaper coincides with reports by The Washington Post which stressed that after months of lab tests by U.S. experts, no evidence was reached to prove the allegations made by the “Syrian opposition” that chemical weapons were used by the Syrian government.

“The United States, Britain and France have supplied the United Nations with a trove of evidence, including multiple blood, tissue and soil samples, that U.S. officials say proves that Syrian troops used the nerve agent sarin on the battlefield,” The Washington Post said in an article published Friday.

“But the nature of the physical evidence-as well as the secrecy over how it was collected and analyzed-has opened the administration to criticism by independent experts, who say there is no reliable way to assess its authenticity,” it added.

~

20130622-163157_h488756

~

Normal
0

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Table Normal”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

Identificati 2 agenti del Qatar sul trasferimento di materiale chimico utilizzato dai terroristi a Khan al-Assal

Beirut, 22 giugno 2013 – Il quotidiano libanese al-Akhbar ha rivelato che i materiali chimici tossici che i gruppi terroristici hanno utilizzato nella zona Khan al-Assal, ad Aleppo lo scorso marzo, sono stati trasferiti da due agenti del Qatar tramite la Turchia.

Il giornale ha sottolineato che il trasferimento di sostanze chimiche è stato fatto con la conoscenza di Ankara, secondo le informazioni della sicurezza divulgate da un apparato di intelligence di una regione locale.

Secondo le informazioni rivelate, gli ufficiali del Qatar sono Maj Fahd Saeed al-Hajiri e il capitano Faleh Bin Khalid al-Tamimi.

Il quotidiano libanese ha sottolineato che le autorità turche hanno cercato di insabbiare il processo di trasferimento, in particolare dopo le richieste russe di spiegazioni in merito, dopo l’annuncio dell’arresto di 12 membri Jabhat al-Nusra in possesso di materiali chimici, tra cui 2 kg di gas sarin.

Le informazioni fornite dai servizi di intelligence di cui sopra hanno sottolineato che i due ufficiali del Qatar sono rimasti uccisi in una esplosione sospetta in Somalia, cosa che avvalora i presupposti russi sulla stessa questione.

Il giornale si riferiva all’attentato suicida che ha colpito un corteo qatariota a Mogadiscio il 5 maggio scorso e in cui 8 persone almeno sono state uccise.
Relazioni dei media hanno poi evidenziato come le autorità del Qatar abbiano cercato di mantenere ciò che era accaduto lontano dai riflettori, per nascondere la morte dei due funzionari di alto rango del Qatar, il cui compito era di coordinare il lavoro di reclutamento dei terroristi da inviare in Siria.

Le informazioni rivelate dal quotidiano al-Akhbar coincidono con le relazioni del Washington Post, che ha sottolineato come dopo mesi di test di laboratorio da parte di esperti degli Stati Uniti nessuna prova è stata raggiunta per dimostrare le affermazioni “dell’opposizione siriana” secondo cui armi chimiche sono state utilizzate dal governo siriano.

“Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia hanno fornito le Nazioni Unite di un patrimonio di elementi di prova, tra cui diversi campioni di sangue, di tessuti umani e del suolo, che i funzionari degli Stati Uniti dicono possano dimostrare che le truppe regolari siriane hanno utilizzato  l’agente nervino di gas sarin sul campo di battaglia”, ha detto al Washington Post in un articolo pubblicato venerdì.

“Ma la natura delle prove fisiche, così come il segreto su quanto è stato raccolto e analizzato, ha aperto una serie di critiche da parte di esperti in materia indipendenti, i quali dicono che non esiste un modo affidabile per valutare l’autenticità dei fatti”, ha aggiunto il Washington Post.

.

SyrianFreePress.net Network translation from SANA – 22/6/2013

this page at https://syrianfreepress.wordpress.com/2013/06/22/18476/

.

.

.

.

.

.

.

.

Advertisements