Tags

, , , , , , , , , , , , , ,

20131224-094611_h519195

5 million SYP and heavy weapons from Qatar and Saudi Arabia to kill and slaughter Syrian people

Terrorist Mohammad Anas Barakeh and a number of terrorists confessed to have killed a number of civilians and soldiers and to have received money and weapons from Qatar and Saudi Arabia.

Aired on the Syrian TV, Barakeh said in his confessions that he worked on behalf of his father as Imam of the Great Mosque of al-Qadam, and with the beginning of events in the area he delivered a speech to provoke people to go in protests before he joined a group called “al-Baraa bin Malik” led by “Abu Hamza Zakaria”.

He added that his group attacked army checkpoints in al-Qadam area and other areas and they killed and slaughtered people.

He went on to say that members of so-called “Liwa al-Sahaba” kidnapped three soldiers and he gave fatwa to shoot them to death except for one who was slaughtered by “Abu Abdullah al-Salafi” after saying “Allahu Akbar”.

Terrorist Barakeh added that his group received instructions from outside the country to provoke the people against the state, pointing out that his group received SYP 5 million and arms from Qatar and Saudi Arabia.

20131224-094611_h519195

5 milioni di Lire Siriane e armi da Qatar e Arabia Saudita per uccidere e macellare il popolo siriano.

Il mercenario terrorista Mohammad Anas Barakeh, insieme ad un certo numero di complici ha confessato di aver ucciso un parecchi civili e soldati, avendo ricevuto denaro e armi da Qatar e Arabia Saudita .

Apparso in onda sulla TV siriana, Barakeh ha affermato di aver lavorato per conto di suo padre come imam della Grande Moschea di al-Qadam, e con l’inizio delle operazioni terroristiche nella zona ha pronunciato discorso in moschea per incitare la gente contro l’autoritá e scendere in piazza per conto di un gruppo chiamato “al-Baraa bin Malik”, guidato da ” Abu Hamza Zakaria”.

Barakeh ha aggiunto che il suo gruppo ha attaccato posti di blocco dell’esercito siriano nella zona di al- Qadam e in altre aree, uccidendo e massacrando molte persone.

Ha continuato dicendo che i membri del cosiddetto “Liwa al-Sahaba” rapirono tre soldati, e lui stesso emise una fatwa condannandoli a morte ed eseguendo personalmente la sentenza, eccetto per uno di loro che venne massacrato (sgozzato) da “Abu Abdullah al- Salafi” dopo aver urlato “Allahu Akbar”.

Il terrorista Barakeh ha aggiunto che il suo gruppo ha ricevuto istruzioni militari operative dal di fuori del paese, per incitare (dalla sua carica religiosa) il popolo contro lo Stato, sottolineando che il suo gruppo ha giá ricevuto 5 milioni di lire siriane e armi da Qatar e Arabia Saudita.

.

SyrianFreePress.net Network translation from SANA

Advertisements