terrorists use chemical weapons against Syrian forces-WANTED

*

Militants fighting against the Syrian government have used chemical weapons against the army in Daraya near the capital, Damascus, military sources say.

According to a commander of the Syrian Presidential Guard, at least seven Syrian soldiers were killed on Saturday after they were attacked by a chemical weapon which produced a toxic yellow gas.

The soldiers were reportedly killed within an hour after inhaling the gas.

Foreign-backed militants have repeatedly threatened to use chemical weapons against the army and pro-government civilians in recent days.

They have also threatened to contaminate Syria’s drinking water supply in a bid to kill all Alawite Shias and the supporters of President Bashar al-Assad.

The threat was made in a video posted on YouTube in which militants tested water contaminated with a lethal mixture on lab rabbits. The rabbits stopped breathing and their chests swelled shortly after drinking the poisoned water.

The militants had earlier released a footage in which lab rabbits were killed by inhaling poisonous gas.

The militants’ use of chemical weapons come as the US and its allies have alleged that the Syrian government possesses the deadly weapons and is prepared to use them against militants.

Syria has been experiencing unrest since March 2011. Many people, including large numbers of army and security personnel, have been killed in the turmoil.

A recent UN report has revealed that militants from 29 countries have so far infiltrated into Syria to fight against the Damascus government, most of whom are extremist Salafists.

The Syrian government has repeatedly said that the chaos is being orchestrated from outside the country, and that a very large number of the militants operating in the country are foreign nationals. (HM/PKH/SS – Presstv)

*

terrorists use chemical weapons against Syrian forces-WANTED

Terroristi in Siria usano armi chimiche contro le Forze Armate siriane

PREMESSO CHE: “Le notizie sul presunto utilizzo di armi chimiche da parte delle autorità siriane serve solo provocare un intervento militare straniero. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo Aleksander Lukaševič. Egli ha inoltre sottolineato che la crisi siriana non deve essere risolta con la forza. Lukaševič ha aggiunto che sino ad oggi non esiste alcun progetto comune russo-americano riguardo alla Siria. La Russia sta discutendo con l’inviato speciale dell’ONU e della Lega Araba, Lakhdar Brahimi, ed allo stesso tempo con gli USA, il piano comune sancito a Ginevra il 30 giugno scorso”.

IL FATTO

Le milizie armate di mercenari che combattono contro il governo siriano hanno usato armi chimiche contro l’esercito in Daraya, nei pressi della capitale Damasco, dicono fonti militari.

Secondo un comandante della Guardia Presidenziale Siriana, almeno sette soldati siriani sono stati uccisi lo scorso sabato dopo essere stati attaccati con un’arma chimica la quale ha prodotto un gas tossico di colore giallo.

I soldati sono stati uccisi nel giro di un’ora dopo aver inalato il gas.

Questi mercenari, armati da forze esterne al paese, hanno ripetutamente minacciato di usare armi chimiche contro l’esercito e le organizzazione civili filo-governative, negli ultimi giorni.

Hanno anche minacciato di contaminare l’acqua potabile della Siria, nel tentativo di uccidere tutti gli sciiti alawite ed i sostenitori del presidente Bashar al-Assad.

La minaccia è stata fatta in un video pubblicato su YouTube in cui i militanti avrebbero testato l’acqua contaminata con una miscela letale su conigli da laboratorio. I conigli hanno smesso di respirare ed il petto gli si gonfiava poco dopo aver bevuto l’acqua avvelenata.

I militanti in precedenza avevano pubblicato un filmato in cui sono venivano uccisi  conigli da laboratorio che avevano inalato gas velenoso.

L’utilizzo da parte di questi terroristi di armi chimiche avviene subito dopo che gli Stati Uniti ed i loro alleati avevano pubblicamente accusato il governo siriano di possedere armi chimiche mortali e di essere pronto a usarle contro le milizie terroristiche armate.

La Siria sta subendo un attacco ed è oggetto di un complotto filo-sionista da parte di forze esterne al paese sin dal marzo 2011. Migliaia di civili, oltre ad un gran numero di personale militare e delle Forze di Sicurezza, sono stati uccisi in questi ultimi mesi.

Un recente rapporto delle Nazioni Unite ha rivelato che i gruppi di mercenari armati sono provenienti da 29 diversi paesi, infiltrati in Siria per combattere contro il governo di Damasco, e che la maggior parte di essi sono estremisti salafiti.

*

SyrianFreePress.net Network  translated & reload at

http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/12/29/12872/

*

*

*

About these ads