Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Israel-USA-nuk

*

The Syrian Foreign Ministry denied the rumors on the use of Scud missiles and accused the U.S. to sabotage the Conference on Nuclear Disarmament and WMD, in defense of Israel.

DAMASCUS, 14/12/2012 – Foreign and Expatriates Ministry Completely Denies Rumors about Syrian Arab Army Using Scud Missiles against Armed Terrorist Groups.

A source at the Foreign and Expatriates Ministry on Thursday completely denied as untrue rumors about the Syrian Arab Army using Scud Missiles to confront the armed terrorist groups.

The statement came in response to what has been circulated by some instigative sides, particularly Turkey and its partners in conspiring against Syria, with the aim of distorting Syria’s image and position in the international community.

The source added that it is well-known that Scud missiles are strategic long-range missiles and are not used in facing armed terrorist gangs.

It said that the Ministry wanted to reassure that these missile were not used in the confrontations with the armed terrorist groups who were proved to have used advanced weapons lately, which they received from conspiring countries, in their attacks against the innocent citizens, the military forces and the public and private infrastructure.

Foreign and Expatriates Ministry: Syria Concerned Over US Postponement of Nuclear-free Middle East Conference

Syria expresses concern over the US postponement of the conference on nuclear-free Middle East and creating a zone free of weapons of mass destruction which was due to take place in December 2012 in Finland, an official source at the Foreign and Expatriates Ministry said.

The source added that the postponement is a clear breach of the commitment of the conference’s sponsors according to the final document of the 2010 NPT Review Conference.

The source said that the US is not entitled to decide unilaterally to postpone the conference, which exposes the falsity of the US allegations and its commitment to obligations, adding that it is also a test to the credibility of the international community and its bona fides regarding making the Middle East free of nuclear weapons and weapons of mass destruction.

The source indicated that Syria considers the US decision a flagrant, unjustified defense of Israel and the threats it poses to security and peace in the region, through providing a cover for Israel’s possession of WMDs.

”The Syrian government rejects the pretexts for not holding the conference on schedule and the US disregard for the will of the parties to the NPT, which will bring about negative consequences for the treaty, and will seriously endanger the nuclear non-proliferation and disarmament,” the source added.

The source added that Syria has agreed to participate in the conference and backed efforts for its organization as did all regional countries, except Israel, which worked to thwart organizing the conference, aided by its allies, giving made-up pretexts that have nothing to do with the topic of the conference.

The source concluded that the Syrian government calls upon the international community to unmask the Israeli policies hindering all international efforts to free the Middle East of WMDs and pressure it to join the NPT and eliminate its nuclear arsenal, thus subjecting all its nuclear activities to the IAEA Comprehensive Safeguards Agreement.

R. Raslan/ M. Ismael

*

Israel-USA-nuk

~
ITALIANO

Il Ministero degli Esteri siriano smentisce le voci sull’uso di missili Scud e accusa gli USA di sabotare, in difesa di Israele, la Conferenza per il Disarmo Nucleare e le Armi di Distruzione di Massa

DAMASCO, 14/12/2012 – Una fonte del ministero degli Esteri e Espatriati giovedi ha completamente smentito le voci non veritiere circa l’uso da parte dell’Esercito Arabo Siriano di missili Scud nel confrontarsi con i gruppi armati terroristici.

La dichiarazione è venuta in risposta a ciò che è stato fatto circolare da alcuni media instigativi, in particolare dalla Turchia e dai suoi partner, per cospirare contro la Siria, con l’obiettivo di distorcere l’immagine della Siria di fronte alla comunità internazionale.

La fonte ha aggiunto che è ben noto che i missili Scud sono in realtà missili strategici a lungo raggio e non possono essere utilizzati per affrontare (a corto raggio, ndr) le bande armate terroristiche.

La fonte ha aggiunto che il Ministero ha voluto rassicurare che questi missili non sono stati mai utilizzati negli scontri con i gruppi armati terroristici, i quali hanno invece dimostrato di aver usato armi tecnologicamente avanzate, recentemente ricevute dai paesi che cospirano contro la Siria, durante i loro attacchi contro  cittadini innocenti, forze militari ed infrastrutture pubbliche e private.

Ministero degli Esteri ed Espatriati: la Siria è preoccupata per il rinvio da parte USA della Conferenza per un Medioriente Libero da Armi Nucleari.

La Siria esprime preoccupazione per il rinvio degli Stati Uniti della Conferenza sulla Denuclearizzata del Medio Oriente e la creazione di una zona libera da armi di distruzione di massa, che avrebbe dovuto aver luogo nel dicembre 2012 in Finlandia, ha detto una fonte ufficiale del Ministero degli Esteri e Espatriati.

La fonte ha aggiunto che il rinvio è una chiara violazione dell’impegno dei patrocinatori della conferenza, secondo il documento finale di revisione della Conferenza del 2010 del NPT.

La fonte ha detto che gli Stati Uniti non hanno il diritto di decidere unilateralmente di rinviare una conferenza, cosa che evidenzia la falsità delle accuse degli Stati Uniti ed il suo impegno verso le responsabilità, aggiungendo che è anche un test per la credibilità della comunità internazionale e della sua buona fede per quanto riguarda rendere la Medio Oriente libero dalle armi nucleari e delle armi di distruzione di massa.

La fonte ha indicato che la Siria considera la decisione degli Stati Uniti una flagrante e ingiustificata difesa di Israele, e delle minacce che pone alla sicurezza e alla pace nella regione, fornendo una copertura al possesso di Israele di ADM.

”Il governo siriano respinge i pretesti americani per non svolgere la conferenza programmata ed il disprezzo degli Stati Uniti per la volontà dei partecipanti al TNP, che porterà conseguenze negative per il trattato, e mette in serio pericolo la non proliferazione nucleare e il disarmo”, ha aggiunto la fonte.

La fonte ha aggiunto che la Siria ha accettato di partecipare alla conferenza compiendo sforzi per sostenerla nella sua organizzazione, come tutti i paesi della regione, ad eccezione di Israele, che ha lavorato per contrastare l’organizzazione della conferenza, aiutata dai suoi alleati, apportando falsi pretesti che non hanno nulla a che fare con il tema della conferenza.

La fonte ha concluso con l’appello del governo siriano alla comunità internazionale per smascherare le politiche israeliane, che ostacolano gli sforzi internazionali per liberare il Medio Oriente dalle Armi di Distruzione di Massa, facendo pressioni affinchè Israele aderisca al NPT ed elimini il suo arsenale nucleare, sottoponendo tutte le sue attività nucleari all’Accordo di Salvaguardia Globale all’AIEA.

*

SyrianFreePress.net Network  traslation from SANA – 14/12/2012

https://syrianfreepress.wordpress.com/2012/12/15/12324/

*

*

*